.
Annunci online

Democratico & Liberale, tutto per la democrazia!

9 febbraio 2009
Il Cuore pulsante della Roma By Night è straniero; Gli stranieri presiedono i territori e non la Lega.

L’Italia sta cambiando; ripeto il bel paese sta cambiando, volente o nolente la costituzione della società italiana non è più la stessa degli anni novanta, sta nascendo una nuova Italia. Per giunta, l’Italia delle grandi città è già cambiata: il cambiamento lo vede soltanto chi vuole, lo senti soltanto chi cerca di capire gli attuali processi sociali tettonici e lo tocca chi va in giro senza preconcetti ma con l’intenzione di vivere la città. Il suddetto cambiamento è sostanziale, ma purtroppo la fotografia che i media continuano ostinatamente a diffondere è completamente falsa, ossia, distorta e manipolata. Con grande rammarico dei “leghisti” e dei “neo-fascisti”, le grandi città italiane hanno oggi un volto che non può essere ignorato quando si parla del presidio dei territori, purtroppo lo nascondono, ma non lo faranno per molto tempo. Lo faranno fin quando controlleranno l’informazione con metodi non democratici, ma come la storia ci insegna, anche questo prima o poi finirà.

 

I leghisti fanno le finte ronde per accertare la legalità degli immigrati che si trovano in giro per le città, i neo-fascisti approfittano ogni evento criminale per farsi vedere e propagandare la purezza della razza, assieme per diffondere la paura e l’odio contro gli stranieri. I due gruppi dicono di presiedere il territorio, è una grossa ed assurda bugia. Chi ha occhi e vuol vedere la realtà, lo invito ad uscire di casa in una di queste sere, andare in giro per le grandi città italiane - senza paura, altrimenti vedrà lo stesso che vedono i leghisti -, e capirà che chi presiede veramente i territori sono i nuovi cittadini, cioè gli stranieri. Nel bene e nel male sono gli stranieri che affollano le strade di notte, che danno vita a tanti quartieri che altrimenti sarebbero vuoti e pieno di fantasmi di un tempo che la si fu. Senza gli stranieri molti quartieri sarebbero abitatati dai delinquenti, dalla “criminalità organizzata” in senso lato, si sarebbero trasformati in rifugi per i drogati, infine sarebbero sconsigliati per chiunque. L’invecchiamento veloce della popolazione italiana sta facendo la sua parte, questi buchi che lasciano gli anziani, vengono riempiti dagli stranieri, che senza  questi ultimi grossi problemi sociali sarebbero sulle spalle dell’esiguo numero di giovani italiani.

 

Le vere NOTTI ROMANE, NOTTI MILANESI, NOTTI TORINESI, NOTTI BOLOGNESI ed altre, sono animate dagli stranieri, e non dai giovani che vanno in giro con le grosse macchine. I giovani motorizzati passano per le strade come l’acqua della pioggia, non lasciano traccia e non danno sicurezza ai turisti e la gente comune che cammina per le strade. A titolo d’esempio, la Metro di Roma di sera, è abitata da stranieri, gli autobus sono autentici dipinti della multiculturalità presente ed ineludibile, le strade ormai non aggiungo niente, le cucine dell’80% dei ristoranti e bari della capitale sono abitate da stranieri. Insomma, cosa si vuole ancora per affermare che gli stranieri sono ormai parte integrante di questa società e che non devono essere denigrati, demonizzati e dipinti come delinquenti?

Eh basta. Quando è troppo è troppo!

a)      C’e la crisi economica: o si uscirà assieme, o si affonderà assieme.

b)      C’è l’urgenza democratica: è opportunità per migliorare il paese tenendo in conto i nuovi cittadini.

c)      C’e il caso criminalità straniera: chi sbaglia paga, che ci sia la certezza della pena, evidenziando però l’uguaglianza della legge per tutti. Due stupratori, sono stupratori e delinquenti. Le pene, i trattamenti, le attenzioni, devono essere uguali per tutti, oppure si creano due paesi e due società: si verificherà la riproduzione della stratificazione sociale stile indiano, insomma, crediamo che le caste non siano la realtà giusta per un paese democratico e per giunta, con grande tradizione cristiana.

Per il momento è tutto,

a risentirci.

 

Francis*PAC

14 giugno 2008
Dinanzi alla triste compagine politica dei nostri giorni: Cosa sta facendo l'Opposizione?
Dinanzi alla triste compagine politica dei nostri giorni:

Cosa sta facendo l'Opposizione?
Inoltre, cosa fa il PD nella qualità di maggiore partito dell'Opposizione?
E cosa fanno i cosiddetti intellettuali di sinistra? E cosa fanno gli uomini e le donne di questo gran paese dinanzi alla deriva netta e chiara della democrazia italiana?

Cercasi UNA OPPOSIZIONE VERA, del tipo OCCIDENTALE, liberale, democratica, riformista, arguta, convincente, alternativa e ATTIVA!

Cercasi politici di razza, che non si omologano con una maggioranza come questa con la scusa di un pseudo dialogo per il reale del paese. Ma qual paese?

Cercasi leadership che sappia guidare il popolo del PD... è TEMPO DI MUOVERSI, marcare le distanze da questa maggioranza che può portare alla perdizione?

Cercasi...
Obs: AL PD chiediamo che si spieghi meglio, che faccia chiarimenti sull'attuale politica del silenzio e collusione. Vedete, non è che la gente non sia preparata per una nuova era politica, ... chi la guida non si sa SPIEGARE.

Quello che sta succedendo succede quando non esiste un'Opposizione IN UN PAESE CHE SI CREDE DEMOCRATICO!

Sull'esercito: neppure negli USA l'esercito è usato nelle città. In quel paese la paura fa da padrone, ma siamo in Italia, in Europa. COSA SI VUOLE FARE?

Ma!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

MFNews - Mondo Futuro / News
(^..^) http://4mfnews.blogspot.com (^..^)
Un mondo migliore è possibile!

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Democrazia Diritti Deriva PD Italia Futuro

permalink | inviato da FrancisPAC il 14/6/2008 alle 15:2 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (3) | Versione per la stampa
28 maggio 2008
Quando si semina il vento dell’odio, si raccolgono tempeste di dolore! O si cambia o si affonda. Cosa faremo noi Giovani del PD?

 

Il dato è tratto, la crescente benzina sul fuco è una realtà e adesso aspettiamo i risultati. Così gli strateghi della violenza, i mentori dell’odio razziale, i dementi pensatori della pulizia della razza in pieno 2008. Il vento è seminato…

 

Però, attenzione! Stiamo attenti alle conseguenze. Perché se da un lato le prime vittime sono i Rom, gli immigrati, gli stranieri illegali (che non si capisce come distinguerli al volo con uno legale) carichi e stanchi da una malsana esistenza vissuta nel “tran tran” della fame e dello sfruttamento, più tarde tutta la società italiana ne risentirà.

 

Bisogna essere capaci di leggere tra le righe gli eventi e/o fenomeni di questa natura. Storicamente, le società che si lasciano “abbindolare” ed accettano la targa del razzismo vanno fino in fondo nel male e nel bene. Perché il razzismo – qui bisogna avere la capacità critica di riconoscerlo ed ammetterlo -, è di quelle cattive abitudini (VIZZI/GOGNA) che chiede e richiede sempre più vittime, sempre più capri espiatori, ed il razzista trova nel più debole, negli indifesi, negli abbandonati, nei diversi, tutti gli elementi per la soddisfazione del suo vizio. Da questo punto di vista c’è da preoccuparsi con il crescente odio contro tutti gli “essere umani” che hanno quelle caratteristiche, e questo ci porta a pensare che se adesso sono i Rom, i diversi, i gay, domani saranno gli anziani, poi i disabili e via discendo.

 

Attenti al Lupo!

 

Questo ci riporta agli anni ’30. Non dico più niente, aggiungo solo che il male si taglia alle radici, inoltre, come è noto a tutti, è meglio prevenire che curare.

 

I fatti di cronaca di questi giorni devono suonare come campanelli d’allarmi, come spie rosse secondo cui stiamo varcando i limiti della civiltà, stiamo perdendo il treno della democrazia e fra po’ avremmo solo un cosa da fare… pensaci tu!

 

Ci appelliamo a chi può e deve fare qualcosa,

e ci mettiamo a disposizione per lavorare in quello che sarà necessario.

 

Speriamo bene!

 

Ti consiglio la lettura

http://4mfnews.blogspot.com

25 maggio 2008
Raide sul PIGNETO: Roma si riscopre più fascista che mai!

Siamo al limite del ridiculo! Una scena grottesca e tragicomica alla luce degli impegni internazionali per la democrazia a guida dell'Italia.
Ma dove va l'Italia? Questa è una tra le tante domande senza risposta che mi spiazzano ogni mattina durante la lettura dei giornali. C'è da muoversi, c'è da preocuparsi... Chi può... che lo faccia in quanto può.

Leggendo tutte le reazione politiche mi resta un ammaro in bocca. Cioè, cosa si farà? Queste sono le solite reazione di chi ha schiacciato la cacca di cane sul marciapiede... Condaniamo, condaniamo, condaniamo. Alla fine non fanno nulla.

La questione della sicurezza è stata manipolata, strumentalizzata ad uso eletolare che adesso comincia a dare i suoi frutti. L'Italia diventa un UTERO INOSPITALE per i diversi!

Qui bisogna intervenire sia a livello politico, sia a livello di leggi. Se ci sono le leggi che vengano aplicate, oppure possiamo prepararsi perchè il peggio deve ancora arrivare. IL FASCIO!

A questo punto non solo gli immigrati, i diversi devono cominciare a prepararsi, MA TUTTA LA SOCIETA' ITALIANA!

Non abbiamo lo stesso passato, ma potremmmmo di sicuro avere lo stesso futuro. LA STORIA SI RIPETE!

Consiglio la lettura:
http://4wmfnews.blogspot.com

23 maggio 2008
Il futuro dell'Italia appartiene ai giovani democratici che credono alla bellezza dei loro sogni! O si cambia o si vivrà per sempre come sempre si è vissuto.
Quest'oggi vorrei chiamarvi all'attenzione di un detto italiano:

L'abilità politica è l'abilità di prevedere quello che accadrà domani, la prossima settimana, il prossimo mese e l'anno prossimo. E di essere così abili, più tardi, da spiegare perché non è accaduto.
[Winston Churchill]

Il futuro appartiene a coloro che credono alla bellezza dei propri sogni.
[Eleanor Roosevelt]

Due piccole pillole di saggezza per questa data.


22 maggio 2008
PD network domanda, Governo ombra risponde: Sergio Chiamparino, Vittoria Franco ed Enrico Letta

PD network domanda, Governo ombra risponde: Sergio Chiamparino, Vittoria Franco ed Enrico Letta


Innanzitutto grazie per l'iniziativa, sappiate che non è scontata, banale e superficiale, anzi, speriamo cresca e possa diventare un punto forte nella comunicazione virtuale tra i "membri del partito e tra il partito e la popolazione degli internauti che seguono il PD".

Carissimi,
"Il buon giorno si vede dal mattino", afferma un detto italiano che molto apprezzo. I gravi fatti di bizzarra violazione dei diritti umani (Rom, Travaglio, Canale 4, Immigrati) che si sono registrati in questi giorni e che si registreranno, se approvato il disegno di Legge Maroni, ci dà un segnale forte per quanto riguarda il futuro del sistema paese come nazione libera e democratica.

DOMANDA all'On. Enrico Letta:
Considerando l'attuale momento storico, politico/culturale che sta vivendo l'Italia, dominato  - in modo grottesco ed irresponsabile - dal Centro Destra, la cui politica non passa, in questo preciso momento, dall'incitamento alla criminalizzazione e discriminazione degli immigrati, siano essi legali o illegali, cosa IL PD pensa di fare per porre fine a questa triste tendenza?

Altro punto non meno importante; quale la strategia comunicativa che state utilizzando in questo momento? Qui mi riferisco al silenzio del PD in relazione a tutte le piccole problematiche che vedono gli esponenti del PDL a sparlare in TV. Urge che il PD possa affermare e riaffermare la propria diversità di politica, di principi ed intenti per il cambiamento del paese.

DOMANDA: all'On. Sergio C.
Il Federalismo rappresenta grossi rischi in relazione alla stabilità del sistema paese ed una storica opportunità per un ripensamento dei criteri di distribuzione delle ricchezze ed il suo impiego secondo un piano (politico, culturale ed economico) preciso in vista dello sviluppo integrale dell'Italia.
Quale la posizione del PD in relazione alla proposta della Lega Nord concernente al Federalismo Fiscale?

Finiscono con due proposte:
1) Apertura di uno spazio (Democratica TV) su Youtube e CurrentTv... questi interventi devono essere diffusi in tutti modi possibili.

2) Dopo la tempesta può venire un URAGANO. E' momento di cominciare a pensare nel primo RADUNO dei giovani del PD e/o di quei giovani che se identificano con le idee, i principi e i valori del Partito Democratico.



Francis*PAC
Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.” [Tiziano Terzani.]

Francis*PAC
"Sono un cittadino del mondo e come tale ho imparato che tutto quello che vedo attorno a me, non me appartiene a me, ma a quelli che verranno dopo di me. Non si è felici da soli. Comunque mi permetto di ricordarti: alla fine della tua vita, non porterai niente sulla tomba. Solo l'amore, il bene che hai fatto a quelli che hai trovato per le strade della vita. Sii felice amico mio. Faccia felice amica mia."

"Oltretutto abbiamo la politica come strumento per cambiare il mondo... vogliamo un paradiso? Costruiamolo insieme. Il mondo ha tutto perché tutti possano avere tutto."

IO CI STO!
22 maggio 2008
PROPOSTA/APPELLO - Primo Raduno dei Giovani che se identificano con le idee, i principi e i valori del Partito Democratico.
Appello/proposta:

Dopo la tempesta può venire un URAGANO. E' momento di cominciare a pensare nel primo RADUNO dei giovani del PD e/o di quei giovani che se identificano con le idee, i principi e i valori del Partito Democratico.

Se c'è qualcuno con la stessa idea, cominciamo a lavorare...

Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.” [
Tiziano Terzani.]



http://liberaldemocritico.ilcannocchiale.it/


|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

Francis*PAC
"Sono un cittadino del mondo e come tale ho imparato che tutto quello che vedo attorno a me, non appartiene me, ma a quelli che verranno dopo di me. Allora tratto di essere felice lavorando per la felecità di chi mi sta attorno. Non si è felici da soli. Comunque mi permetto di ricordarti: alla fine della tua vita, non porterai niente sulla tomba. Solo l'amore, il bene che hai fatto a quelli che hai trovato per le strade della vita. Sii felice amico mio. Faccia felice amica mia."

"Oltretutto abbiamo la politica come strumento per cambiare il mondo... vogliamo un paradiso? Costruiamolo insieme. Il mondo ha tutto perché tutti possano avere tutto."

IO CI STO!

22 maggio 2008
Svegliate! Wake UP! Acorda! Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
A tutti che che si battono per la democrazia,
Al PD che deve rimboccarsi le mani e rimettersi a lavorare e portare a termine un lavoro cominciato con grande lungimiranza politica e coscienza storica.


Il cammino è lungo e tutto ancora da inventare.
Buon viaggio! Sia fuori che dentro.” [
Tiziano Terzani.]



|||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||||

Francis*PAC
"Sono un cittadino del mondo, e come tale ho imparato che tutto quello che vedo attorno a me, non appartiene me, ma a quelli che verranno dopo di me. Allora tratto di essere felice lavorando per la felecità di chi mi sta attorno. Non si è felici da soli. Comunque mi permetto di ricordarti: alla fine della tua vita, non porterai niente sulla tomba. Solo l'amore, il bene che hai fatto a quelli che hai trovato per le strade della vita. Sii felice amico mio. Faccia felice amica mia."

"Oltretutto abbiamo la politica come strumento per cambiare il mondo... vogliamo un paradiso? Costruiamolo insieme. Il mondo ha tutto perché tutti possano avere tutto."

IO CI STO!

sfoglia dicembre